Leggerezza

In generale, si chiedono consigli per due motivi: per non seguirli o per dare la colpa a qualcuno quando le cose vanno per il verso sbagliato. A me piace pensare di essere speciale in questo senso. Per volere o per necessità, mi ritrovo spesso a chiedere consigli perché sono convinto che trovare qualcuno con più esperienza, un mentore, possa essere d’aiuto a superare nel modo giusto le situazioni complesse. Almeno a fare meno cazzate.

Questa volta il consiglio è nel titolo del post.

Mi sono sempre preso piuttosto sul serio, almeno dal punto di vista dei miei comportamenti e nel rapporto con gli altri. Credendo che le mie vicissitudini, anche mondane, meritassero una menzione d’onore nell’albo della sofferenza, oppure che le azioni, mie o ne miei confronti, avessero sempre una gravità rilevante. Per farvela breve, sono sempre stato uno pesante.

Ma vi sarete accorti che parlo al passato. Lo faccio perché adesso sto applicando una nuova filosofia di vita. Provo a vivere con leggerezza. Prendendomi meno sul serio, facendo passare tante cose senza soppesare troppo parole o gesti. Entrare nel nuovo paradigma mi consente di accettare le situazioni che prima mi causavano ansia, di vivere con filosofia se volete. Accettare sé stessi, gli altri ed andare avanti col sorriso. Se prima le piccole cose diventavano grandi cose, oggi restano piccole. Così mi sono accorto che tanti fatti che prima ingigantivo sono nel concreto persino irrilevanti col senno del poi. Come dovrebbe essere.

Questo non significa essere totalmente spensierati e vivere alla giornata. Non significa nemmeno poter dire o fare di tutto senza aspettarsi conseguenze. Né tantomeno trascurare gli altri. Ma significa filtrare parole e gesti con la lente giusta.

Il trucco sta nel prendere coscienza che la vita è allo stesso tempo una tragedia e una commedia. Possiamo vivere come se fossimo nella prima e soffrire per le inezie del quotidiano, oppure lasciarci andare e riderne di cuore.

Così è (se vi pare)

 

Ti è piaciuto questo post? Allora segui Avocado tree anche su Facebook per altre storie come questa! https://www.facebook.com/Avocadotreesite

Se hai apprezzato questo post puoi anche passare da me per offrirmi un caffè, clicca qui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...